UniCredit S.p.A. Partner Contatti My Pitti
Exhibitors Spotlight:
Save the Duck
Editoriale
Edizione 101
16.11.2021
Festeggiando i 10 anni di Save The Duck

Exhibitors Spotlight si concentra su una selezione di marchi che espongono a Pitti Uomo quest’anno, presentando le loro nuove collezioni e i progetti speciali.

Nicolas Bargi ha lanciato Save The Duck nel 2012 con un obiettivo: creare un marchio che rispetti gli animali, l'ambiente e le persone, senza scendere a compromessi sul design. Quasi un decennio dopo e quell'obiettivo è stato assolutamente raggiunto; Save The Duck è oggi il primo marchio di moda a diventare una Benefit Company nel Sistema Moda Italiano, impegnato ad operare in modo responsabile, sostenibile e trasparente. L'offerta di questa stagione celebra quel traguardo e il decimo anniversario del brand.
L'ispirazione per la FW22, spiega il marchio, è "il nostro puntino blu" - la terra - e i giovani e le giovani che stanno in qualche modo cercando di rendere il nostro pianeta migliore.  Dai protagonisti del mondo dello sport agli attivisti, le generazioni di “Changemaker” stanno lottando per un futuro migliore e meno incerto,  integrando valori e punti di vista diversi con conoscenza, competenza e passione.  L'intera collezione di Save The Duck vuole rappresentare il cambiamento senza dimenticare moda, coolness, positività e divertimento”.
Per la FW22, Save the Duck continua anche con le originali ed esclusive capsule collection in collaborazione con WILDAID, un'associazione che lavora per proteggere la fauna selvatica.  L'attivismo che sta al centro del brand è espresso con orgoglio all'interno della capsule, che comprende piumini, polo, t-shirt e maglioni, realizzati con materiali riciclati.  Inoltre, la linea sostiene cinque animali marini che sono gravemente a rischio a causa dell'uomo e dei cambiamenti climatici: questi animali sostituiscono l'iconico simbolo del marchio dell'anatra che fischia, che si fa da parte per fare spazio al nuovo branding della capsule.  All'interno dei piumini si trovano informazioni su ciascun animale, consentendo ai clienti di fare una scelta consapevole.
E quella con WILDAID non è l'unica collaborazione che dobbiamo aspettarci questa stagione.  Save the Duck torna a lavorare con lo stilista, designer e consulente britannico Edward Crutchley per la collezione PRO-TECH, una linea genderless che mira a promuovere l'inclusione e la diversità.  In più, il marchio ha collaborato con l'iconico brand di impermeabili londinesi, Mackintosh, per una serie di raincoat dalla linea pulita e ultra contemporanea.  E, come sempre, ogni prodotto è 100% cruelty free.