16 luglio - 9 ottobre 2020
MFF

Piquadro continua a esplorare il mondo del riciclo
News
Edizione 98
09.09.2020
Il marchio bolognese lancia, insieme alla nuova esperienza di acquisto attraverso i Google glass, cinque nuove linee di borse e zaini che abbinano design aggressivo e materiali performanti ed ecologici in scena su Pitti Connect

Da sempre votata alla tecnologia, la bolognese Piquadro lancia, insieme alla nuova esperienza di acquisto attraverso i Google Glass anche oltre l’emergenza covid-19, cinque nuove linee di borse e zaini che abbinano design aggressivo e materiali performanti ed ecologici. Cinque collezioni ispirate all’universo business contemporary e dynanic ma anche all’outdoor, presentate sulla piattaforma Pitti Connect.

I migliori pellami italiani sono declinati nei colori più classici sulle linee business Nabucco e Falstaff e abbinati a tessuti tecnici riciclati di ultima generazione nella linea MacBeth. Un mood performance outdoor e una spiccata vocazione all’ambiente caratterizzano invece la linea Otello. Una vocazione tradotta, peraltro in numeri: secondo l’indice PQRecycled Index (un indice ideato da Piquadro per attestare il rapporto tra il peso del materiale riciclato utilizzato in quel prodotto e il peso totale del materiale impiegato per realizzarlo) in alcuni prodotti la parte riciclata arriva al 60%.

In tutte le linee è protagonista lo zaino, proposto in una gamma di volumi per coprire le diverse necessità, dai brevi viaggi di lavoro fino ai più compatti monospalla per il day by day in città. Se da una parte prosegue e si intensifica l’attenzione all’ecologia, dall’altra Piquadro non smette di essere sinonimo di praticità. Ogni modello presenta porta-pc e smart-check che permette di velocizzare il controllo bagagli in aeroporto, la tasca con protezione Rfid che scherma le carte di credito contro la clonazione e il lucchetto Tsa per chiudere lo scomparto più importante, quello del computer.

© MFFASHION – Riproduzione riservata